La Santa Tenebra

Levan Berdzenišvili

Partiamo da quello che questo libro non è:

Non è un libro convenzionale. 
Quante altre volte può capitare di ridere leggendo di persone internate in un Gulag?

Non è un saggio o un romanzo storico. 
Non ci troverete un diario o un racconto in tempo reale del periodo in Gulag vissuto dall’autore, ma vivrete le giornate al ritmo dei detenuti. Entrerete nelle norme e convenzioni del sistema passando dalla porta sul retro, e ne scoprirete le dinamiche intrecciando i dettagli delle varie storie, capitolo dopo capitolo.

Non è un libro immediato per un occidentale. 
L’autore, nonché protagonista, è un letterato di Tbilisi, che arricchisce il racconto con numerosissime citazioni di personaggi pubblici e artisti georgiani e balcanici. Un ostacolo che può rendere la lettura ostica ad alcuni, che incuriosirà i lettori che con smartphone alla mano saranno pronti a documentarsi, e farà invece ridere sotto i baffi chi invece già è esperto in materia.

Ma passiamo al contenuto: Ci troviamo nella colonia penale di Barasevo nel 1984. Qui si ritrovano, tra gli altri, russi, georgiani, armeni, moldavi, lettoni e lituani, tutti detenuti per cospirazione contro il sistema sovietico. Tra di loro spiccano l’autore, Levan, da cui partono tutte le narrazioni, e suo fratello Davit, mentre in ogni capitolo (in tutto sono 16) andremo a conoscere un personaggio diverso con cui i due hanno a che fare quotidianamente. Il fatto più curioso è che, nonostante la severità delle regole del campo, si assiste alle scene più esilaranti: dibattiti nelle vesti di autori classici, conferenze a tema filosofico, traffico illegale di libri, ma anche supposizioni curiose che vedono i canti di S. Francesco come il primo manifesto comunista ed esperimenti postali per far arrivare un atlante nelle celle del Gulag. Come racconta l’autore, del resto, “il KGB si è dato un gran daffare per riunire in un solo posto un gruppo di persone eccezionali”. 
Come altro descrivere prigionieri di un Gulag che cuciono e nascondono guanti extra in caso servissero per tempi difficili?
Irriverente e consigliatissimo. 

Editore: Edizioni E/O
Traduzione: Francesco Peri 
Anno: 2018 (1a edizione originale 2013)
Link: https://www.edizionieo.it/bo…/9788833570396/la-santa-tenebra

Rispondi